,

GIUDIZIO UNIVERSALE: MICHELANGELO ALL’AUDITORIUM DI ROMA

GIUDIZIO UNIVERSALE: MICHELANGELO ALL’AUDITORIUM DI ROMA

FINO A MARZO 2019 IL GIUDIZIO UNIVERSALE DI MICHELANGELO DIVENTA UNO SPETTACOLO

Il Giudizio Universale, Michelangelo and the secrets of the Sistine Chapel diventa uno show scritto da Marco Balich. Definito il designer delle emozioni, creatore dell’Albero della Vita a Expo Milano, e di oltre 20 Cerimonie Olimpiche come Rio 2016, Sochi 2014 e Torino 2006.

Co-diretto da Lulu Helbek, con la musica di John Metcalfe, con la scenografia di Luke Halls e le coreografie di Fotis Nikolaou. Il tema musicale principale è stato composto da Sting, questo ci accompagnerà nell’emotività, nell’estetica e nella spiritualità.

A dare la voce a Michelangelo sarà Pierfrancesco Favino, la produzione dello spettacolo è di Artainment Worldwide Shows, con la supervisione scientifica dei Musei Vaticani.

Spettacolo e arte

A tutti gli effetti l’arte incontra lo spettacolo, sono pochissime le persone riuscite a vedere almeno una volta nella vita il capolavoro michelangiolesco. Normalmente si cammina a testa insù e tra la calca e il poco tempo per la visita, una tale bellezza italiana finisce per non essere apprezzata a dovere.

E’ più facile cogliere i dettagli e la grandezza sia artistica che strutturale sulle pagine dei libri, questo “progetto visivo” è un modo nuovo per poterne scoprire storia e segreti.

Un esperimento scenico per mettere in piedi un innovativo genere non solo di spettacolo ma di vera e propria fruizione pubblica artistica. Uno show totale grazie all’esperienza immersiva della proiezione a 270° con performance e musiche suggestive. Ma anche effetti scenici con un impianto teatrale di avanzata tecnologia per restituire la potenza espressiva a un vero e proprio capolavoro del ‘500.

Michelangelo Buonarroti (1475 – 1564) ha realizzato questa magnificenza nel tra il 1535 e il 1541 per commissione di papa Paolo III Farnese. Ad essere finemente decorata è la parete retrostante dell’altare con la tecnica dell’affresco. Quest’opera simboleggia il cambiamento, si fa portavoce e testimone di un’epoca che sta perdendo i fondamenti ecclesiastici per abbracciare le filosofie umaniste.

Auditorium Conciliazione, Roma: come arrivare

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai