GAME OF SFORZA I 50 ANNI CHE SCONVOLSERO MILANO

GAME OF SFORZA I 50 ANNI CHE SCONVOLSERO MILANO

Dramatà da vita a una lettura scenica dei cinquant’anni in cui Milano fu sconvolta dalla famiglia Sforza.

Game of Sforza – I 50 anni che sconvolsero Milano è una lettura scenica raccontata da Davide Verazzini e ha come protagonisti una delle più grandi famiglie milanesi.

Lo spettacolo è stato prodotto in collaborazione con l’associazione culturale Dramatrà. E ripercorre in maniera irriverente, ma precisa e puntuale il passato della città e della famiglia. Infatti ha lo scopo di mostrare quanto il passato della città sia simile al presente. E quanto le opere fantasy, come la famigerata Game of Thrones, abbiano solide radici nella storia.

La Direzione Centrale Cultura del Comune di Milano si è interessata al progetto di Game of Sforza – I 50 anni che sconvolsero Milano. E grazie alla loro partecipazione lo spettacolo sarà parte dell’Estate Sforzesca. Infatti verrà rappresentato là dove la Storia si è consumata: al Castello Sforzesco.

Gli Sforza furono condottieri e capitani di ventura. Ma ben presto diventarono i Signori di Milano. Furono tra i Signori di Milano che rimasero maggiormente impressi e riuscirono a lasciare un segno indelebile nella storia. Anche se il loro dominio degli Sforza durò solo una manciata di decenni. Impressero il loro passaggio indelebilmente nella città di Milano, al cui centro si trova ancora oggi un castello, quello Sforzesco per l’appunto.

mam-e arte GAME OF SFORZA I 50 ANNI CHE SCONVOLSERO MILANO manifesto
Manifesto della lettura scenica di Game of Sforza. I cinquant’anni che sconvolsero Milano

Il capostipite della dinastia e il primo Sforza fu Giacomo Attendolo, soprannominato Sforza per via della sua prestanza fisica. La forza e la possenza erano un tratto che ereditò anche il figlio illegittimo, e poi legittimato, Francesco. Nel 1441 sposò l’unica figlia ed erede di Filippo Maria Visconti, Bianca Maria. Dal 1450 Francesco Sforza divenne il nuovo Duca di Milano. Gli successero il figlio Galeazzo Maria Sforza e poi il figlio di quest’ultimo Gian Galeazzo Maria Sforza. Quest’ultimo morto in circostanze decisamente sospette. Che favorirono Ludovico Maria detto “il Moro”. Alla caduta del ducato di Milano, per mano di Luigi XII di Francia, il dominio degli Sforza finì. Cinquant’anni molto intensi per la città.

Davide Verazzani

Verazzani è uno scrittore, drammaturgo, sceneggiatore e appassionato di Storia. E’ nato a Milano nel 1965.

Si è laureato in Economia, ma la sua principale occupazione è quella di consulente e formatore. Infatti ha studiato recitazione e fa parte della compagnia teatrale Acqua Terna. E è anche nel direttivo dell’associazione culturale ceCINEpas.

In più ha scritto la sceneggiatura di tre lungometraggi, due web-serie, per cui è stato nominato per il premio Los Angeles Web Fest e ha vinto i Rome Web Awards, infine ha scritto alcuni testi teatrali, tra cui A Life With the Beatles, monologo sulla storia del Fab Four che ha partecipato al Fringe Festival di Edimburgo nell’estate 2015.

Dramatrà – Città in scena

Dramatrà è un’associazione culturale. E’ nata nel 2014 e fondata da cinque ragazzi tutti nati tra il 1987 e il 1989. Il loro obiettivo? Semplice: far scoprire e far riscoprire il passato divertendosi. Infatti stanno portando avanti inesorabilmente questo processo. Per trovare ispirazione partono proprio dalla città dove vivono, Milano, fonte inesauribile di Storia e di patrimonio culturale, di arte, di atmosfere. Ogni quartiere, ogni palazzo, ogni angolo di Milano nasconde tradizioni, leggende, personaggi. E i DramaTour riportano in vita. La Storia rivive e la città è in scena.

Informazioni

Game of Sforza – I 50 anni che sconvolsero Milano

Milano, Castello Sforzesco, Cortile delle Armi

Venerdì 5 agosto ore 21,00

Ingresso gratuito

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Chiara Carnaccini
Articoli dell'Autore / Chiara Carnaccini