I “RAGGI DI SPERANZA” DI GUY BOURDIN SUL SITO DELLA FONDAZIONE SOZZANI

I “RAGGI DI SPERANZA” DI GUY BOURDIN SUL SITO DELLA FONDAZIONE SOZZANI

 “Rays of hope”, raggi di speranza, e una serie di foto scattate tra Normandia e Martinica a metà degli anni ’70 dal grande fotografo di moda francese Guy Bourdin, scomparso nel 1991.  Il video contenente queste magnifiche foto  viene proposto dalla Fondazione Sozzani che in questo periodo di chiusura delle mostre mette a disposizione del pubblico il suo materiale d’archivio.

 

Charles Jourdan, Miami, Summer 1978 © The Guy Bourdin Estate 2020 Courtesy of Art and Commerce
Charles Jourdan, Miami, Summer 1978 © The Guy Bourdin Estate 2020 Courtesy of Art and Commerce

 

Guy Bourdin

Guy Bourdin,  mago dello scatto francese e precursore di quella che oggi è la fotografia di moda, è oggi riconosciuto come uno dei più grandi fotografi di moda di tutti i tempi.

Eccentrico e distante dalla mondanità, al punto da rifiutare mostre e riconoscimenti prestigiosi. Per oltre quarant’anni, Bourdin esplora i territori del sublime, con una ricerca artistica che ha dilatato i confini della fotografia di moda e pubblicità.

 

Artist’s archive, Hawaii, 1988 © The Guy Bourdin Estate 2020 Courtesy of Art and Commerce
Artist’s archive, Hawaii, 1988 © The Guy Bourdin Estate 2020 Courtesy of Art and Commerce

 

I suoi scatti sono unici, frutto di una mente complessa e di una storia personale intrisa di dolore. (fu abbandonato a Parigi dalla madre quando aveva solo un anno e adottato da Maurice Désiré Bourdin). Nella sua carriera iniziata come cadetto della French Air Force durante il servizio militare a Dakar fino al successo e alle grandi pubblicità su Vogue, Bourdin si è sempre rifiutato di esporre le sue fotografie in mostra.

Folle genio riuscì a negare gli elementi essenziali della moda scomponendoli creando  così delle finzioni oniriche.  Fu Guy Bourdin il primo fotografo di moda della storia a dare più importanza all’immagine che al prodotto. Da lui, dalla sua interpretazione nacque quella che oggi è la fotografia di moda.  Dagli scenari inconfondibili alla maestria dei più grandi fotografi e pubblicitari del nostro tempo.

 

Charles Jourdan, Miami, Summer 1978 © The Guy Bourdin Estate 2020 Courtesy of Art and Commerce
Charles Jourdan, Miami, Summer 1978 © The Guy Bourdin Estate 2020 Courtesy of Art and Commerce

 

Rays of hope

Guy Bourdin è stato uno dei primi fotografi di moda a usare il video per documentare sia i suoi scatti fashion che il mondo che lo circondava. Era curioso di ogni nuova macchina che appariva sul mercato e le sperimentava tutte. Questo film “Rays of hope” visibile su fondazionesozzani.org è un collage di video girati in Martinica e in Normandia che mostrano un lato poco conosciuto del suo lavoro: era chiaramente interessato alle immagini all’aria aperta, oltre che a quelle nelle città e in studio, che gli offrivano un nuovo terreno di azione.

Questo film documenta la sua interazione con la natura, mentre la luce dorata di quei paesaggi porta una luce di speranza in questi tempi cupi.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Bruna Meloni
Articoli dell'Autore / Bruna Meloni

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>