,

DA TIZIANO A VAN DYCK. IL VOLTO DEL ‘500

DA TIZIANO A VAN DYCK. IL VOLTO DEL ‘500

La Casa dei Carraresi ospita Da Tiziano a Van Dyck, una mostra che vuol far rivivere tutto il fascino del ‘500. E lo fa attraverso 50 opere.

Da Tiziano a Van Dyck. Il volto del ‘500 è la nuova mostra organizzata da ARTIKA e curata da Ettore Meriel.

Potrete esplorare le sue sale dal 26 settembre 2018 fino al 3 febbraio 2019 presso Casa dei Carraresi.

Da Tiziano a Van Dyck

Per reperire tutte le opere d’arte da esporre gli organizzatori hanno attinto integralmente da una delle maggiori collezioni private di tutto il Veneto, quella di Giuseppe Alessandra.

Il percorso espositivo parte dal Rinascimento per arrivare al Manierismo, fino a lambire il Barocco.

La suddivisione delle opere vuole mettere in risalto l’evoluzione della pittura veneta. Parte dalla tradizione belliniana e giorgionesca passando per le grandi botteghe rinascimentali e manieriste, come quelle di Tiziano e dei Bassano, per approdare alle nuove espressioni artistiche del ‘600.

MAM-e arte da Tiziano a Van Dyck il volto del 500 del piombo
Sebastiano del Piombo, Ritratto di Ippolito de Medici

I curatori hanno fatto la precisa scelta di affiancare opere dei grandi Maestri a quelle di artisti minori della loro cerchia o bottega.

La mostra è suddivisa in sei sezioni tematiche.

La Collezione di Giuseppe Alessandra

La collezione prende vita nel 1956. Comprende un fondo culturale in cui trovano spazio sculture, opere di pittura antica e contemporanea, grafica, mobilia di ogni genere e anche una fornita biblioteca.

La madre di Giuseppe Alessandra, Donna Margherita Ventimiglia Alessandra, ha contagiato il figlio con le sue grandi passioni per l’arte e i cani.

Durante gli anni ’50 ha la possibilità di conoscere e frequentare figure come Fiocco, Pallucchini, Longhi, Valcanover, Pignatti e Carli.

Grazie ai rapporti instaurati sviluppa una passione per l’arte veneta e una vera mania per i ritratti. Ovviamente diverrà il genere più rappresentato nella sua collezione.

E infine questa mostra, nel raccontare il Secolo d’Oro della pittura veneta, diventa anche il racconto della vita del collezionista. Una vita permeata di una vitale passione per la Grande Arte.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai