Arte

Caravaggio ritrovato, Madrid: Ecce Homo in asta a 1500 euro

Caravaggio ritrovato a Madrid: Un Ecce Homo di Caravaggio stava per andare in asta a 1500 euro in Spagna.

 

Circola adesso il nome di Caravaggio per un Ecce Homo che stava per andare in asta a Madrid, in una vendita presso la casa Ansorena, si tratta di un Caravaggio ritrovato?

Il lotto 229 dell’asta n. 409, nel catalogo figurava come un’Incoronazione di spine («La Coronacìon de espinas») della cerchia di José de Ribera (secolo XVII), con base d’asta di appena 1.500 euro.

Ma l’opera non compare più nel catalogo, ne è apparsa in asta. Le dichiarazioni della casa d’aste:

«Il lotto è stato ritirato perché dobbiamo fare verifiche e studiare più approfonditamente il pezzo. I proprietari avevano dei dubbi».

 

Attribuzione dell’Ecce Homo a Caravaggio:

L’attribuzione al grande pittore lombardo è stata fatta dalla storica dell’arte Maria Cristina Terzaghi, che ha curato la mostra Caravaggio a Napoli tenutasi al Museo Nazionale di Capodimonte nel 2019.

 

L’attribuzione al Merisi non si basa però esclusivamente sulla perizia da connoisseur ma sulla interpretazione di alcuni documenti. Secondo la studiosa infatti, questo sarebbe l’«Ecce homo» dipinto per il cardinale Massimo Massimi di cui Caravaggio stesso scrive:

«Io Michel Ang.lo Merisi da Caravaggio mi obligo pingere all Ill.mo Massimo Massimi per essere stato pagato un quadro di valore e grandezza come è quello ch’io gli feci già della Incoronazione di Crixto… 25 Giugno 1605» (Archivio fam. Massimi, Roma).

Il parere di Bellori, Baldinucci, Longhi e Sgarbi:

Inoltre, a conferma dell’attribuzione, gli storici Bellori e Baldinucci riferiscono a fine ‘600 che l’opera in questione si trovava in Spagna. Successivamente, Roberto Longhi identificherà l’opera con l’«Ecce homo» della collezione Doria a Palazzo Bianco di Genova. Ma secondo Sgarbi

«Per me, è invece questo: qui l’impronta di Caravaggio si vede dallo sguardo brutale dell’uomo a sinistra e dalla mano che trattiene il panneggio rosso della stola: questo motivo è la firma indiscutibile del Merisi».

Quindi l’Ecce Homo di Genova cesserebbe di essere Caravaggio.

Non tutti sono però d’accordo, l’opinione di Spinosa:

Nicola Spinosa, grande studioso di pittura napoletana del Seicento, dissente:

«Non è Caravaggio; si pensa che lo possa essere perché la figura in primo piano replica l’Ecce homo del Museo di Prado attribuito a Caravaggio da Mina Gregori e di cui esiste una copia. Secondo me il quadro è di un caravaggesco di alta qualità, più che Ribera. Non si possono fare nomi di questa importanza; se fosse di Ribera la sua quotazione partirebbe da 200 mila euro».

 

Ecce Homo, si tratta di un Caravaggio ritrovato?

 

Ecce Homo di Caravaggio
Il dipinto (XVII secolo, olio su tela, 111 x 86 cm).

 

E’ presto per dare pareri personali: Chi vivrà, vedrà. Ma in generale, quando un’opera viene ritirata da un’asta è difficile che la si rivede. Come afferma Sgarbi infatti:

Se si tratta di Caravaggio «il prezzo potrebbe essere 100-150 milioni se lo vendi a un privato tipo Thyssen e 40-50 se lo vendi al Prado».

 

 

Leggi anche:

Problemi di Attribuzione di un’opera: Luini torna a casa dalla mostra di Palazzo Reale

La voce del dizionario dell’arte di MAM-e.it sul tema dell’Attribuzione

Leonardo Da Vinci: il Salvator Mundi da Christie’s a New York

 

 

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *