,

BANKSY A BRISTOL MURALES PER SAN VALENTINO

BANKSY A BRISTOL MURALES PER SAN VALENTINO

Banksy sorprende tutti per San Valentino: a Bristol un nuovo murales

Arriva per San Valentino il nuovo murales di Banksy, apparso ieri 13 febbraio nella sua Bristol, in Inghilterra. Il graffito ritrae una bambina che, con una fionda, sferra un colpo che poi esplode in un tripudio di sangue scarlatto.

L’artista, dopo aver lasciato rumoreggiare per qualche ora l’opinione pubblica, ha rivendicato la paternità dell’opera sul suo profilo Instagram, senza aggiungere alcun commento.

Banksy re dei murales da Natale a San Valentino

Lo street artist più famoso degli ultimi anni è solito disseminare sorprese del genere in giro per le città. Ricordiamo infatti un’altra opera che aveva realizzato a Birmingham, con la partecipazione di un insolito performer.

Protagonista del video girato da Banksy era infatti Ryan, un senzatetto che aveva fatto di una panchina il suo giaciglio. Il performer ha pensato bene di dotarlo di una slitta di Natale in volo ascendente.

Banksy ha commentato la riuscita dell’impresa in questi termini: “Dio benedica Birmingham. Nei 20 minuti in cui abbiamo filmato Ryan su questa panchina, i passanti gli hanno dato una bevanda calda, due barrette di cioccolato e un accendino – senza che lui chiedesse mai nulla”.

Banksy e le sue provocazioni d’artista

Banksy è un artista e writer inglese, ritenuto il maggior esponente della Street Art, nota anche come Guerrilla ArtLe sue opere trattano una grande varietà di temi, dalla critica sociale all’etica, con piglio satirico e pungente.

Manipolando i codici comunicativi attuali, l’artista è riuscito a fare del tessuto urbano il suo luogo prediletto di riflessione. La sua arte, inoltre, si rivolge a tutti: appare infatti come un manifesto pubblicitario e, quindi, facilmente leggibile.

Vediamo qualche esempio.

L’opera seguente, dal nome “Uccelli della Stessa Specie”, era stata realizzata nella regione dell’Essex. Essa raffigura cinque piccioni che mostrano cartelli contrari all’immigrazione di un altro uccello, esotico, in disparte. Ciò che colpisce lo spettatore è la forza comunicativa dell’immagine, che sarà uno dei tratti distintivi di Banksy.

Banksy murales
Uno dei provocatori murales di Banksy, datato 2014

Un altro provocatorio murales dello street artist raffigura una cameriera che nasconde la sporcizia sotto un tappeto. L’opera alludeva alla riluttanza del governo inglese nell’occuparsi di questioni controverse.

Banksy murales
Sweep it under the carpet (Spazzalo sotto il tappeto) di Banksy, datato 2014

Banksy, inoltre, va contro la commercializzazione artistica: secondo lui l’arte, universale per definizione, deve essere accessibile a tutti.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Francesca Volpe
Articoli dell'Autore / Francesca Volpe

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>