Arte,  Asta

Banksy: Game Changer record d’asta da Christie’s

L’opera di Banksy “Game Changer” simbolo della pandemia protagonista oggi 23 marzo dell’asta: 20th Century Art Evening Sale di Christie’s a Londra.

L’opera di BanksyGame Changer” simbolo della pandemia con il bambino rappresentato mentre getta nel cestino i supereroi e gioca con il pupazzo di un’infermiera è stata protagonista oggi 23 marzo nelle sale di Christie’s a Londra in occasione della live auction: 20th Century Art Evening Sale.

 

Il dipinto di Banksy per il Southampton General Hospital:

Durante la prima ondata della pandemia, il 6 maggio scorso, il dipinto di Banksy è apparso nel Southampton General Hospital.

Si tratta del dono di Banksy all’ospedale: una riproduzione rimasta in vista per pazienti, visitatori e personale dell’ospedale.

L’asta segna quindi la prima apparizione di “Game Changer” fuori dall’ospedale. Ed il ricavato andrà a beneficio del sistema sanitario inglese (NHS) per far fronte alle spese causate dalla pandemia.

L’opera sarà visibile ai passanti dalla finestra della Duke Street Gallery l.

 

Game Changer – il simbolo della pandemia:

L’opera Game Changer, rappresentata come l’illustrazione di un libro per bambini, è una composizione monocroma, salvo per il dettaglio della croce rossa sulla divisa dell’infermiera, che cattura un momento di svago innocente in cui il bambino sembra guardare oltre con la sicurezza che i veri supereroi siano quelli che camminano tra noi, ed in questo caso medici ed infermieri.

Nella composizione BatmanSpiderman giacciono infatti abbandonati in un cestino e il bambino scopre un nuovo idolo: l’infermiera, vestita con la divisa della Croce Rossa, il cappellino al vento e le braccia aperte in volo.

Quando venne scoperta, l’opera dello street artist britannico era accompagnata da un biglietto dell’artista stesso che diceva:

“Grazie per quanto state facendo, spero che questo possa illuminare almeno un po’ questo posto anche se è solo in bianco e nero”.

Si tratta quindi di un’opera emblematica degli ultimi mesi, segnati da crisi, sfide continue ed incertezze in cui gli eroi tradizionali non servono più.

 

Le parole di Katharine Arnold, co-responsabile dell’arte contemporanea e del dopoguerra da Christie’s a Londra:

«Game Changer è un tributo universale a tutti coloro che in tutto il mondo combattono in prima linea in questa crisi. È stato un faro di luce per il personale e i pazienti del Southampton General Hospital ed era desiderio dell’artista metterlo poi all’asta, con il ricavato a beneficio del servizio sanitario.

Dobbiamo guardare oltre la pandemia e riflettere su tutti i simboli di forza e di speranza che abbiamo visto apparire nel mondo dall’inizio del 2020. L’opera di Banksy’s è stato un faro di luce per lo staff e i pazienti dell’ospedale.

Da un altro punto di vista, il piccolo protagonista dell’opera che gioca con i suoi pupazzi, rappresenta l’altra faccia della pandemia, il focus sulle famiglie, gli amici, i propri cari».

 

Stima di Game Changer secondo gli esperti di Christie’s:

La stima pre-asta era di 2,5 – 3,5 milioni di sterline, ovvero 2,9 – 4 milioni di euro. L’opera raggiunge però 16,758,000 sterline.

 

banksy christie's: game changer
Game Changer di Banksy

 


Puoi leggere anche:

Banksy: una candela brucia la bandiera americana

Banksy: cortona on the move

A Londra Banksy mette l’arte in vetrina

Se hai curiosità, consigli o vuoi saperne di più, contatta la nostra redazione: info@mam-e.it

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *