ADDIO A CHRISTO JAVACHEV: AVEVA 84 ANNI
Arte

ADDIO A CHRISTO JAVACHEV: AVEVA 84 ANNI, MUORE A NEW YORK

Addio a Christo, grande sognatore che che ci ha insegnato a immaginare l’impossibile. Il maggior esponente della “Land art” e realizzatore di straordinarie opere su larga scala è morto a New York per cause naturali. Aveva 84 anni.

Christo

In oltre cinquant’anni di carriera, la maggior parte dei quali trascorsi con la compagna di vita e lavoro Jeanne-Claude Denat de Guillebon  ha imballato e impacchettato il mondo. Da Porta Pinciana a Roma, nel 1974, al Reichstag di Berlino impacchettato con carta argentata nel 1995, passando per il Pont Neuf di Parigi (1985). Il primo edificio imballato, nel 1968, è la Kunsthalle di Berna. Nato a Gabrovo (Bulgaria)  nel 1935, ha studiato a Sofia, a Praga e a Vienna. Giunto a Parigi nel 1958, si è legato al gruppo del Nouveau réalisme.

 

ADDIO A CHRISTO JAVACHEV: AVEVA 84 ANNI Il Reichstag di Berlino impacchettato da Christo con carta argentata nel 1995
Il Reichstag di Berlino impacchettato da Christo con carta argentata nel 1995

 

La totale autonomia

La filosofia di Christo non è mutata dopo la morte della moglie amatissima e collega Jeanne nel 2009. In un’intervista a Stile arte, Jeanne spiegava che ogni intervento da loro realizzato è stato completamente autofinanziato, anche se comportava ingenti investimenti. La scelta dell’autofinanziamento equivale a quella della libertà. Non rispondere a nessuno era il suo grande orgoglio e la sua garanzia di totale autonomia nelle scelte.

 

La passerella sul Lago d’Iseo

La sua ultima opera italiana è stata l’imponente creazione sul lago di Iseo, ‘The Floating Piers’, la più estesa delle sue trasformazioni di ambienti naturali o cittadini. L’opera oltre al poter essere ammirata poteva essere provata con mano, camminando sopra il ponte galleggiante diventando così parte integrante dell’opera stessa.

 

ADDIO A CHRISTO JAVACHEV: AVEVA 84 ANNI La sua ultima opera italiana è stata l'imponente creazione sul lago di Iseo, 'The Floating Piers',
La sua ultima opera italiana è stata l’imponente creazione sul lago di Iseo, ‘The Floating Piers’

 

L’opera che non vedremo

L’ ultima opera d’arte temporanea di Christo a Parigi, dal titolo L’Arc de Trionphe, Wrapped (Progetto per Parigi, Place de l’Étoile), era prevista per il 18 settembre-3 ottobre 2021.

 

Solo schizzi. Addio a Christo.

“Lo sapete che non ho alcuna opera esistente? Tutte scompaiono quando sono finite. Ho solo gli schizzi e questo rende in qualche modo il mio lavoro leggendario“, disse Christo in un’intervista al New York Times negli anni 1990. “Ritengo che ci voglia più coraggio a creare cose che poi se ne vanno, che a creare cose che restano”.

 

Leggi anche CAMMINARE SULLE ACQUE CON CHRISTO

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *