artissima.jpg
Arte

A Torino arriva Artissima, con tutte le mostre della settimana

Sta per esplodere Torino: inaugura domani l’attesissima mostra curata da Maurizio Cattelan “Shit And Die” e giovedì 6 la fiera Artissima. Sarah Cosulich Canarutto, la direttrice della kermesse torinese, ha raccolto nell’Oval 194 gallerie provenienti da 34 paesi . Nelle diverse sezioni si potranno incontrare le gallerie storiche e quelle emergenti che detengono il meglio della produzione degli artisti contemporanei. Ultra contemporanei per Present Future e contemporanei degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta per Back to the Future.
Sezione nuova e in linea con Art Basel e Frieze London è Per4m, che affonderà sul tema della performance cercando di dargli un taglio commerciale.

Cattelan invece proporrà una rilettura della città di Torino e dei suoi misteri unendo a Palazzo Cavour cimeli e oggetti legati a diverse vicende cittadine a dipinti e installazioni di 60 artisti internazionali.

L’arte, come avviene durante tutte le settimane di fiera, esce anche dalle pareti dei padiglioni ufficiali e si spande a macchia in tutta la città. Tre fiere alternative propongono visioni diverse rispetto a quella ufficiale e sono The Others alle Ex Carceri Le Nuove, dedicata all’arte emergente e agli spazi no-profit, Flashback al Pala Alpitour Isozaki, dedicata all’arte antica e moderna e Photissima che all’Ex Manifattura Tabacchi si focalizza solo sulla fotografia.

I musei propongono diverse mostre di grande richiamo: il Castello di Rivoli presenta Sophie Calle con la personale “MAdRE”, la Fondazione Merz  Alfredo Jaar e i Masbedo, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo omaggia la pittura con le personali di David Ostrowski e Isa Genzken mentre alla GAM si continua con Cecily Brown, Roy Lichtenstein e Felice Casorati. Infine la Pinacoteca Agnelli allarga l’orizzonte sul design con la mostra: “Martino Gamper: design is a state of mind”.

Di proposte ce ne sono molte, unite dal filo luminoso delle Luci d’artista che illuminano e colorano il centro città. Ma la domanda è solo una: riuscirà quest’anno Artissima a sorpassare la sua concorrente MiArt?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!