,

JEREMY CORBYN ROCKSTAR AL GLASTONBURY

JEREMY CORBYN ROCKSTAR AL GLASTONBURY

Il leader labour Jeremy Corbyn reduce dell’exploit elettorale, parlerà al festival rock inglese per eccellenza: il Glastonbury

Un risultato eccellente, con la leadership di Theresa May messa in crisi in Parlamento, e ora la rivelazione della sua (non troppo nascosta) natura di vero leader popolare: l’investitura in stile  al festival musicale inglese dell’anno, il Glastonbury. Ci saranno Liam Gallagher, Johnny Depp, Ed Sheeran, Katy Perry, i Radiohead, i Foo Fighters, i Clean Bandit, Lorde, George Ezra, Biffy Clyre ma la rockstar più attesa del festival sarà Jeremy Corbyn, attualmente sulla breccia dell’onda e in grado di muovere masse pulsanti di entusiasmo più di un Bono qualsiasi.

Corbyn prenderà il palco sabato 24 (il festival esordirà mercoledì 21 per concludersi domenica 25 giugno) e parlerà sul Pyramid Stage alle quattro del pomeriggio, prima dell’esibizione del duo hip hop Run The Jewels, a loro volta supporter dichiarati del volto americano di Corbyn, Bernie Sanders. Il motivo? Semplice: “Siamo veri fan di Corbyn, questa la ragione!”: questa la spiegazione della scelta da parte degli organizzatori dell’evento rock Michael Eavis, rilasciata al giornale inglese the Guardian: “Ha da dire cose nuove e preziose, e la gente non vede l’ora di assistere all’incontro. E’ davvero l’eroe del momento”.

Eavis ha poi ammesso che la ragione più forte che lo lega a Corbyn è la causa per il disarmo nucleare: “Crede davvero in questa causa, come me. Le armi nucleari costano una fortuna all’Inghilterra e ci rendono una sorta di  bersaglio. Perché? Per le nostre navi? E’ ridicolo, davvero assurdo. Corbyn la pensa esattamente come me su questo argomento. E promette di risolvere con forza la questione, penso”.

Boris Stoinich
Meet the author / Boris Stoinich

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>