FESTIVAL DEL MEDIOEVO A GUBBIO DAL 27 SETTEMBRE

FESTIVAL DEL MEDIOEVO A GUBBIO DAL 27 SETTEMBRE

Presentata a Milano la terza edizione del Festival del Medioevo

Il Festival del Medioevo, alla sua terza edizione, si terrà a Gubbio dal 27 Settembre al 1 Ottobre e si preannuncia ricco di iniziative.

Luoghi di incontro

Focus tematici

Anteprime

Il programma è in grado di interessare tanto studiosi del Medioevo quanto il grande pubblico offrendo una prospettiva nuova e assai lontana dall’archeotipo che vuole il Medioevo “un periodo buio della storia”.

Per chi non conoscesse Il Festival del Medioevo parliamo di un evento culturale unico nel suo genere, aperto e a ingresso libero, che mette a confronto il mondo accademico e la vasta platea degli appassionati in cinque giorni densi di appuntamenti culturali, mostre, mercati, esibizioni e spettacoli.

Il filo conduttore di questa edizione sarà “La Città” vista come  “stato d’animo” e luogo fisico, centro di scambi, di incontri, di flussi di uomini, merci, idee, capitali e culture.

LUOGHI DI INCONTRO

Innanzitutto gli incontri sul palco del Centro Santo Spirito, una grande costruzione medievale ricavata da un monastero del XIII secolo. Dove si parlerà di arte e filosofia, mode e costumi, filosofia e architettura, fantascienza e letteratura.

Ma anche storie e dei segreti meno noti delle grandi città medievali , da Costantinopoli a Venezia, da Genova a Parigi, da Firenze a Napoli, fino a Palermo e a Il Cairo. Un viaggio affascinante, nel cuore dell’Europa, tra i porti del Mediterraneo e lungo i luoghi favolosi della Via della Seta.

FOCUS TEMATICI

Saranno proposti focus sul riuso urbano dei centri storici (Leopoldo Freyrie e Sergio Rizzo, giovedì 28).

Le architetture medievali, il rapporto tra la storia, l’editoria e il giornalismo (tavola rotonda con Ugo Berti, Francesco d’Ayala e Amedeo Feniello).

La cucina medievale (Massimo Montanari, venerdì 29 e sabato 30).

In particolare, per toccare con mano l’infliuenza del Medioevo, si tratterà (domenica 1 ottobre) il  tema dell’uso postmedievale del Medioevo attraverso le mode, il costume, il cinema, l’arte, la politica, la comunicazione e la musica pop.

Segnaliamo infine una iniziativa veramente molto interessante prevista per Domenica 1 Ottobre.

Sarà esaminato il caso di Milano in un incontro dal titolo “Start up medievali: Milano e la nascita del made in italy” . L’appuntamento curato dalla storica Maria Paola Zanoboni è dedicato alle scoperte e le innovazioni che dobbiamo all’età medievale.

Un viaggio sulle fucine, le sartorie, le fabbriche del vetro, le botteghe d’arte e la continua sperimentazione di nuove tecniche di produzione nella Milano del Quattrocento.

ANTEPRIME

Segnaliamo anche due anteprime (mercoledì 27 settembre): la presentazione con lo storico Alessandro Barbero di “Medioevo da non credere”, il nuovo programma della stagione televisiva di Rai Storia e la proclamazione ufficiale dei finalisti del Premio Italia Medievale, il riconoscimento che l’Associazione Italia Medievale assegna ogni anno a coloro che si sono particolarmente distinti nella promozione e valorizzazione del vasto patrimonio medievale italiano.

Non mancheranno momenti spettacolari come il Torneo di scherma Medievale, esibizione degli Sbadieratori e della Società dei Balestrieri. Il Mercato medievale nel piazzale del Centro Santo Spirito.

Molto interessanti anche le mostre previste per questo evento come “Cacciatori con le aquile”.

Un racconto fotografico di un viaggio in Mongolia, tra i Kazaki dei Monti Altai per riscoprire una tradizione popolare che risale al 900 d.C. Uno spettacolo simile a quello descritto da Marco Polo alla corte di Kublai Khan (Sala degli Stemmi – Piazza Grande).

E la suggestiva mostra Medioevo fantastico. I costumi di Danilo Donati e Gianna Gissi per il cinema. Dove saranno in mostra gli abiti utilizzati nei film La cintura di castità (1967) di Pasquale Festa Campanile e Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno (1984) di Mario Monicelli.

Il Festival del Medioevo è organizzato dall’Associazione culturale Festival del Medioevo in stretta collaborazione con il Comune di Gubbio, gode del patrocinio scientifico dell’Isime, l’Istituto Storico Italiano per il Medioevo e della Sami (Società degli Archeologi Medievisti Italiani) e dei patrocini istituzionali della Presidenza della Repubblica, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Regione Umbria.

La RAI, Radio Televisione Italiana, è il media partner ufficiale con i canali tematici di Rai Storia e RAI Radio3.
PROGRAMMA COMPLETO DEL FESTIVAL

 

 

Mauro Marchionni
Meet the author / Mauro Marchionni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>