,

OKJA: IL FILM DI NETFLIX BOICOTTATO A CANNES?

OKJA: IL FILM DI NETFLIX BOICOTTATO A CANNES?

La proiezione di ‘Okja’ parte con lo schermo oscurato a metà e viene accolto con cinque minuti di fischi e proteste. Tutto premeditato?

Appare il logo di ‘Netflix’ e riceve una valanga di fischi. Questo è accaduto con la proiezione di ‘Okja’, film dell’azienda americana che ha prodotto le migliori serie tv di questi ultimi anni, criticata nei giorni passati per aver portato ‘la sua legge’ nella Mecca del cinema, il Festival di Cannes. Proprio stamattina, il film di Bong Joon Ho, è stato interrotto perché parte dello schermo risultava oscurata. Il problema tecnico, dopo qualche minuto, è stato risolto, la proiezione è ripresa ma la polemica, ovviamente, si è acuita.

Tutto parte dalla decisione di Netflix, che giorni fa ha annunciato che i suoi due film,  “Ojka” del sud coreano Bong Joon-ho e “The Meyerowitz Stories” di Noah Baumbach, in lizza per la Palma d’Oro, non usciranno nei cinema francesi, aizzando così le proteste di molti addetti al mestiere e sopratutto del presidente della giuria di quest’anno, Pedro Almodovar. Dopo la bufera, gli organizzatori del festival hanno deciso di modificare i loro regolamenti, imponendo che a partire dal 2018 tutti i film in competizione dovranno, di regola, uscire nelle sale cinematografiche.

Atto di sabotaggio ricercato o ironica casualità la polemica non si spegne, e siamo soltanto al terzo giorno del Festival…

Boris Stoinich
Meet the author / Boris Stoinich

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>