11 SETTEMBRE, L’AMERICA SEDICI ANNI DOPO

11 SETTEMBRE, L’AMERICA SEDICI ANNI DOPO

IL SEDICESIMO ANNIVERSARIO DELL’ATTENTATO DELL’11 SETTEMBRE

New York. Sedici anni fa l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre.

Tutti ci ricordiamo dove fossimo e cosa stessimo facendo quel giorno, quando le Torri Gemelle crollavano sotto l’attacco di Osama Bin Laden. Perchè è questo che succede con quegli eventi che alterano il corso delle cose, rimangono impressi nella psiche della coscienza collettiva.

Il giorno che ha cambiato il mondo contemporaneo così come lo conosciamo torna ogni anno ed è un anniversario di memoria e tragedia per gli Stati Uniti d’America. Anche se oggi sembra più silenzioso di altre occasioni, trattato marginalmente dalle testate dei più importanti organi d’informazione americani.

L’America dell’11 settembre 2017 è alle prese con le minacce di Kim Jong-Un da una parte, e in questi giorni soprattutto con la furia della natura che si è abbattuta sul Texas prima con l’uragano Harvey e successivamente sulla Florida con Irma.

Le celebrazioni di ricordo a New York riguardano la luce. Si accendono le Towers of Light, che prendono il posto per una notte del World Trade Center.

E si schiude l’Oculus della nuova stazione di Santiago Calatrava, architetto che ha voluto creare un evento per omaggiare le vittime degli attentati. Ogni anno si aprirà la parte superiore della stazione, invitando tutti ad alzare lo sguardo verso il cielo.

Nelle intenzioni di Calatrava il sole che entrerà diffonderà sentimenti di speranza e gioia nelle persone, facendo scomparire la sensazione di vulnerabilità che forse non le ha ancora abbandonate.

Andrea Bazzarini
Meet the author / Andrea Bazzarini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>