,

SOSTENIBILITÀ : LA NUOVA SFIDA NELLA MODA

SOSTENIBILITÀ : LA NUOVA SFIDA NELLA MODA

La settimana della moda di settembre si incentrerà sulla sfida della sostenibilità.

Nel corso della presentazione della prossima Fashion Week, Carlo Capasa, Presidente della Camera della Moda si è particolarmente soffermato sul tema della sostenibilità come parola chiave del futuro della moda italiana ed internazionale.

L’argomento è grosso e molto importante, e soprattutto denso di implicazioni non secondarie che ci fanno dire che le regole base, devono esser a lungo valutate e non possono andare al di la delle mere dichiarazioni di intenti.

Il nodo dell’autocertificazione delle best practice, nei confronti dei luoghi di produzione, dell’età delle persone coinvolte, della qualità dei materiali usati, e dell’impatto ambientale dei capi prodotti, pone da subito un tema ineludibile:l’autocertificazione che non è pratica accettabile.

Personaggi iconici e sicuramente molto rassicuranti per la loro esperienza e il loro passato come Livia Firth, certamente sono “tutor” di eccellenza della sostenibilita, ma riteniamo fermamente che, o la moda si affida a certificatori terzi di indiscussa autorevolezza e si impone un codice di autodisciplina, che dà mano libera all’intervento di esperti di controllo qualità, o la autodeclinazione della sostenibilità, sarà un passo importante, ma solo di indirizzo “generale, privo della necessaria concretezza.

Ne parleremo presto con Carlo Capasa nel corso di una già programmata prossima intervista, per sentire il suo punto di vista e per raccogliere le sue opinioni,  su quanto sopraesposto.

Certamente le nostre sollecitazioni vogliono incidere in un dibattito importante che tiene conto dello sforzo e dell’impegno della Moda italiana per un progressivo miglioramento, della qualità produttiva e per un deciso passo in avanti nella compatibilità ambientale, accettando comportamenti rigorosamente descritti come in molte altre filiere produttive, su tutte la chimica e l’alimentare.

L’impatto dell’indirizzo è certamente molto forte e mam-e si auspica risultati in linea con gli obiettivi definiti

Alessandro Dalai
Meet the author / Alessandro Dalai

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>