GIORGIO ARMANI: ELEGANZA SEDUTTIVA ALLA MFW

GIORGIO ARMANI: ELEGANZA SEDUTTIVA ALLA MFW

Giorgio Armani, la moda inlusiva all’insegna del gusto

Giorgio Armani è stato lapidario nei confronti dello sconveniente show di Alessandro Michele per Gucci: “Non sto a questo gioco, mi tolgo da questo gioco” ha affermato senza mezzi termini.

La sua arte – perché solo  artistiche si possono definire le sue creazioni – nel défilé presentato durante la Milano Fashion Week si sviluppa nel tema dell’inclusività; l’incontro tra Occidente e Oriente è centrale.

Lo stesso Re della moda definisce la sua collezione “Senza confini, ricca, che attinge a molte culture per creare la moda in cui la compresenza si oppone all’esclusione”.

Il suo autunno/inverno 2018-19 lega differenti culture in ciò che lui definisce “eleganza lineare” .

I pantaloni alla zuava ricordano il medioriente ma il rogetto creativo è prezioso nel suo insieme.

Coloratissimi baschi in ecopelliccia, cappe, mantelle trattenute da cinture, nappine, collane a mezzaluna: il vero indumento cult è però la giacca ricamata.

Ed è proprio a questa che Giorgio Armani dedica il cortometraggio “Una giacca“nata dalla prima edizione di Armani/Laboratorio che vede in attività l’attore e regista Michele Placido e la costumista premio Oscar Gabriella Pescucci.

Lo shot movie, proiettato dopo la sfilata, è stato interpretato da Lorenzo Richelmy e Sara Seraiocco.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Stefania Carpentieri
Meet the author / Stefania Carpentieri

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>