DON’T GET KILLED: VIVIENNE WESTWOOD SALVERÀ IL MONDO

DON’T GET KILLED: VIVIENNE WESTWOOD SALVERÀ IL MONDO

Vivienne Westwood presenta “Dont Get Killed”, il fashion film come denuncia sociale

Vivienne Westwood è una visionaria. Lei non produce moda, lei parla di questa.

Alcuna regola, nessuna diktat imposto dal fashion biz: la visionaria stilista britannica utilizza il suo lavoro come manifesto di protesta.

“I’m a fashion designer and activist”, afferma nel video di presentazione della nuova collezione A/I 2018-2019.

Vivienne Westwood
Vivienne è da sempre attenta alle tematiche ecologistiche

Si, perché Vivienne Westwood è da sempre attenta alle tematiche ecologiste.

Uso la moda come veicolo per l’attivismo per fermare il cambiamento climatico e l’estinzione di massa della vita sulla terra. La necessità di vivere in armonia con il pianeta è una questione di vita di morte”, ha dichiarato.

L’impegno eco-friendly di Lady Vivienne Westwood è stato interpretato dai modelli che sono stati chiamati a vestire i panni di attivisti.

Il suo esercito della pace, al grido di “Non farti uccidere”, veste capi ecosostenibili.

Tra i vari tessuti ecocompatibili utilizzati per la collezione autunno/inverno 2018-19 si osservano il mèlton feltrato, la canapa e la lana sostenibile.

La palette di colore utilizzata enfatizza l’idea di guerriglia contro una battaglia difficile da vincere.

Il Mountbatten Pink, tonalità ideata nel 1940 dall’ammiraglio Lord Mountbatten per il camuffamento navale, prevale sul verde.

Tra i diversi tessuti utilizzati, inoltre, il tartan rosa è il macro print che giustifica il tema della linea.

Seguite Vivienne con l’hashtag #DontGetKilled 

Stefania Carpentieri
Meet the author / Stefania Carpentieri

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>