,

DANSE LENTE, IL MARCHIO DA TENERE SOTT’OCCHIO

DANSE LENTE, IL MARCHIO DA TENERE SOTT’OCCHIO

Quasi sconosciuto in Italia ma già marchio consolidato nel resto del mondo: Danse Lente il Made en England da tenere sott’occhio

L’etichetta è stata lanciata da soli due anni e in un arco di tempo brevissimo ha conquistato le maggiori piazze europee: Danse Lente è il nuovo che avanza e noi ve lo presentiamo consci del suo successo.

È il 2016 e Youngown Kim decide di lanciarsi sul mercato con un suo progetto creativo. Nel 2013, infatti, è tra i finalisti di ITS 2013 e spera, un giorno, di fare la designer per una linea di scarpe di lusso.

Mame Moda Danse Lente, il marchio da tenere sott'occhio. Lorna
Lorna, modello color block con tracolla alta

Durante la kermesse presenta alcune calzature dalla struttura architettonica che diventano un importante biglietto da visita per la giovane designer Sud Coreana. Sul suo cammino, però, si presenta un’altra passione, quella delle borse. Il settore la diverte e l’avventura è accolta con entusiasmo. Il risultato è, appunto, Danse Lente.

Ma facciamo un passo indietro.

Youngown studia a Londra presso il London college of Fashion, University of Arts London (UAL) diplomandosi nel 2010 e specializzandosi nel 2013, anno in cui partecipa agli Interational Talent Support, un contest lanciato da Barbara Franchin a supporto dei giovani talenti della moda.

Youngown e Danse Lente

Questo slideshow richiede JavaScript.

La brama di essere autonomo nelle decisioni sia di tipo stilistico sia produttivo, la spinge a creare una propria etichetta.

La traduzione letteraria del marchio è “Danza lenta” quasi a voler sottolineare l’eleganza delle linee che si trasfigurano nelle movenze delle donne che portano al braccio una sua creazione.

Per Kim, ad ogni modo, l’approccio con il mondo delle borse è stato cauto essendosi formata nel mondo del footwear. Forte delle conoscenze acquisite sul banco del college, però, è riuscita a plasmare i materiali adattando le tecniche di lavorazione della calzatura a quelle delle borse.

Tra le sue ispirazioni c’è il pensiero radicale e nichilistico di Marcel Duchamp, tra i massimi esponenti del Dadaismo. Dell’artista ne apprezza lo sforzo artistico e creativo.

A stuzzicare le corde della sua creatività c’è anche Londra: una città generosa e con una cultura ricca di tradizioni. È libera e stimolante gemellandosi, così, alla verve del suo marchio.

Va detto, inoltre, che il suo stilista preferito è Raf Simons e, invero, c’è una sorta di complementarietà nelle loro creazioni.

Il contrasto di colori è predominante in tutte le creazioni di Youngown Kim. Il color block del pellame sintetizza maggiormente le forme sintetiche e geometriche della griffe definendo, così, un’immagine sperimentale, quasi genderless.

Danse Lente ha conquistato le maggiori piazze europee ottenendo, così, una vetrina internazionale importantissima per la crescita del suo marchio. Hanno creduto nel progetto: 24 Sévres, Net-a-Porter, Mytheresa, Farfetch e M’oda ‘Operandi.

 

Scopri anche 

Calvin Klein SS19, si annullano i generi

Raf Simons, importante premio dall’AFAM

 

 

La voce Raf Simons è consultabile sul Dizionario della Moda di MAM-e.it

L’incontro con Linda Loppa, direttrice della Royal Académie des Art, cambia la sua vita. Insieme al padre di Linda, sarto molto conosciuto in Belgio, realizza la sua prima collezione firmata. Nel 1995 lancia il suo marchio ed inizia a scrivere la storia della moda.

READ MORE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stefania Carpentieri
Meet the author / Stefania Carpentieri

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>