BOTTEGA VENETA: SFILATA EVENTO A NEW YORK

BOTTEGA VENETA: SFILATA EVENTO A NEW YORK

Bottega Veneta: grande evento a Manhattan per celebrare l’apertura della nuova boutique al 740 di Madison Avenue

Esclusivamente per questa stagione, Bottega Veneta presenta le sue collezioni uomo e donna a New York.

La collezione autunno/inverno 2018-2019 della celebre maison italiana, fondata nel 1966 da Michele Taddei e Renzo Zengiaro, è stata presentata ufficialmente all’interno della New York Fashion Week per celebrare l’opening di una nuova boutique nella Grande Mela.

Il focus della collezione è l’individualità.

When your own initials are enough” è lo slogan del progetto creativo realizzato dallo stilista tedesco Tomas Maier.

I newyorkesi esprimono un coraggio ed un’audacia unici” ha tenuto a sottolineare il designer.  “Niente li può fermare. Nulla sembra loro impossibile”.

Libertà, unicità, eleganza: questa è la pura essenza di una collezione forgiata da stile e tradizione.

Espressione che si concretizza nei contrasti puri tra tonalità e consistenze materiche differenti, che si materializza nel Brutalismo e i suoi mezzi espressivi spigolosi e metropolitani.

I capi sono stati disegnati come fossero un elemento architettonico, traendo ispirazione dalle strutture d’avanguardia.

Il cubo diventa il motivo comune di entrambe le collezioni. “E’ come un mattone”, spiega Maier. Lo utilizziamo per costruire le fondamenta”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I segni grafici sono stati riprodotti negli intarsi colorati degli abiti in seta, nei cappotti in shearling e nelle iconiche borse Lauren 1980 e Knot Clutch.

Il cubo trasforma anche i gioielli come gli orecchini, anelli e bracciali che si trasformano in delle sculture in miniatura.

La nuova it-bag di stagione, The Tambura – tote con cerniera a forma di tamburo – è proposta in una varietà di lavorazioni cheker fra cui l’intrecciato Abstract ed il Paisley Cheker.

Completano i look, gli eleganti stivali flat.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per l’uomo, i motivi a intarsio decorano i maglioni girocollo in cachemire e giacche con struttura lineare.

Camicie animalier e capi sartoriali con motivo a quadri arlecchino sono indossati con calzini dai motivi irriverenti e mocassini in pelle scamosciata corduroy in tonalità gioiello.

Gli accessori maschili sono equiparabili alla donna.

Le totes intrecciato Checker sono elaborate con colori audaci come la MI-NY: una duffle con tracolla capiente, perfetta come borsa da viaggio.

Sia la linea donna sia l’uomo sono state decorate con uno skyline effetto sparkling grazie ad un delicato ricamo argentato a catena che crea un sofisticato effetto trompe l’oeil.

È il set della sfilata crea un ponte immaginario tra New York e l’Italia con iconici pezzi vintage e articoli della collezione Forniture di Bottega Veneta.

Questo mix evoca la nuova Maison di New York che diventa un “luogo” e non uno “spazio”, accogliente come una vera casa.

Come spiegato da Maier: “La Maison prende ispirazione dalla città in cui si trova, ma è decorata con prodotti realizzati in Italia e pezzi d’arte italiana. Il concetto dell’origine è fondamentale nell’universo di Bottega Veneta […] Volevo portare questa idea nel nuovo nostro store”.

 

 

 

Stefania Carpentieri
Meet the author / Stefania Carpentieri

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>