Riapre la storica pasticceria Marchesi, targata Prada

Riapre la storica pasticceria Marchesi, targata Prada

Come vi avevamo annunciato prima della chiusura estiva, dopo due mesi di incessanti lavori, la pasticceria Marchesi, per l’80% di Prada, riapre i battenti, e parte subito la sfida col vicinissimo Cova, di proprieta del polo del lusso LVMH. Ricorda il fascino della storica sede in Santa Marta, dove il marchio nacque nel 1824. Il tocco di Miuccia Prada è tangibile nello spirito Seventies che aleggia nei locali, la cui veste interna è stata curata dall’architetto Roberto Baciocchi, che ha reinterpretato gli arredi storici. Sulle pareti in marmorino 38 vetrinette con pasticcini e deliziosi bon bon. Due salette con tavolini ricperti di marmo, poltroncine e divanetti di velluto e alle pareti tappezzeria in seta con motivi floreali. Aperta 7 giorni su 7, come fortemente voluto da Bertelli(che fece una polemica in passato perché durante la settimana della moda era impossibile trovare un bar aperto, Cova compreso, durante la giornata e le serate del fine settimana). A garantire la continuità con il passato c’è Angelo Marchesi. E il panettone, simbolo di Milano, sarà disponibile tutto l’anno. Il piano è quello di aprire un’altra pasticceria nel 2016 dove c’è Prada Uomo in Galleria, e dove presto si completeranno i 3 piani della Fondazione, con mostre ed eventi in parallelo con la sede di Largo Isarco.

Meet the author /

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>