,

NUOVI CIBI, COSA ARRIVERÀ IN TAVOLA NEL 2018

NUOVI CIBI, COSA ARRIVERÀ IN TAVOLA NEL 2018

Sono in arrivo nuovi cibi sulle nostre tavole. Tra stampanti 3D, insetti e proteine vegetali ecco tutto quello che ci aspetta.

Sarà capitato a tutti di imbattersi nei nuovi cibi presenti nei reparti cosiddetti “salutistici” dei supermercati. Chiunque avrà almeno una volta storto il naso di fronte alle scritte tofu, tempeh o seitan.

Se già da qualche anno nuovi cibi come questi sono entrati a far parte dell’alimentazione di molti italiani, ci sono altre novità alle quali dovremo presto abituarci, che sia per questioni etiche, ambientali o di pura e semplice sperimentazione culinaria.

Il cucinare è diventato ormai da tempo un serio, e a volte abusato, argomento di dibattito. In tanti si cimentano nella preparazione di piatti gourmet, non sempre con il risultato sperato, ma certamente prendendo la questione con interesse, serietà o anche come puro e semplice passatempo.

Le nuove tecnologie aiutano il consumatore nella preparazione dei piatti desiderati proponendo macchinari sempre più all’avanguardia: impastatrici, mixer e frullatori quando non si vuole esagerare, ma anche veri e propri robot tuttofare, per andare incontro alle esigenze di una vita frenetica unita alla necessità di voler comunque portare in tavola qualcosa che sia buono e bello.

Ecco che però anche questo non basta e nuove imprese nascono per rispondere ai bisogni di commercianti e aspiranti chef. È il caso della startup spagnola Natural Machines, che ha lanciato la prima stampante per cibo 3D. L’oggetto in questione si chiama Foodini e permette di stampare i piatti desiderati partendo da ingredienti freschi: si risparmia tempo e il risultato estetico è garantito.

 

Nuovi Cibi 2018
La stampante Foodini

 

La stampante è dotata di connessione Wi-Fi, le ricette vengono impostate sul display tramite smartphone e tablet e il gioco è fatto.

Seguendo questa tendenza anche alcuni ristoratori si sono mossi in tal senso. A Londra è infatti nato il primo ristorante popup in 3D, FoodInk. Tutti i piatti proposti, così come le stoviglie e i tavoli sono interamente prodotti con stampanti di questo genere.

Non solo nuove tecnologie in fatto di ristorazione. Un’altra novità per il 2018 sarà sicuramente l’introduzione in commercio di insetti commestibili.

Dal 1 gennaio 2018 sarà infatti messo in atto il regolamento sul novel food approvato nel novembre 2015 dall’Unione Europea. È il pacchetto di norme che regolamenta e sdogana i nuovi cibi e ne definisce le modalità per la commercializzazione.

Sarà possibile quindi distribuire e vendere in piena libertà e in tutti i paesi europei insetti commestibili o alimenti che li contengano tra gli ingredienti. Ma quali sono le motivazioni che hanno spinto a questa scelta?

Se, ad esempio, i sostituti vegetali a base di soia sono diventati di consumo abituale per supportare chi per scelta decide di adottare uno stile alimentare privo di derivati animali, in questo caso la questione si fa più che altro di interesse ambientale.

Gli insetti, già consumati da 2 miliardi di persone, soprattutto in Asia, Africa e America Centrale rappresentano infatti un’ottima fonte di proteine con un impatto sull’ambiente notevolmente più basso rispetto a quello derivante dagli allevamenti intensivi di altri animali. Per produrli si risparmia acqua ed energia e si propone al consumatore un prodotto che oltre alle proteine è ricco di acidi grassi essenziali, minerali e vitamina b12.

 

Nuovi Cibi 2018
Proteine sostenibili

 

Molto probabilmente per introdurli nel mercato si inizierà da barrette proteiche, integratori e farine alimentari o semplicemente come ingrediente per potenziare alimenti di uso comune. La startup Crické, per esempio, ha iniziato a produrre le Crickelle, crackers a base di farina di grillo. Sicuramente è solo l’inizio di una tendenza con cui inevitabilmente dovremo fare i conti.

Insomma, per il nuovo anno sarà sempre più vasta la scelta in ambito gastronomico. Starà poi a noi decidere se ne varrà effettivamente la pena.

 

 

 

 

 

 

Federica Cibien
Meet the author / Federica Cibien

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>