, ,

LATTERIA DELLA DARSENA, UNA NOVITÀ A MILANO

LATTERIA DELLA DARSENA, UNA NOVITÀ A MILANO

Una nuova proposta nella ristorazione a Milano, scopri di  cosa si tratta!

La ristorazione a Milano è sempre stata l’apripista per molte proposte eno-gastronomiche che in molti casi hanno creato tendenza, come probabilmente sarà per la Latteria della Darsena.

Fu così per i primi locali che proponevano il Sushi, o la cucina “Fusion” e queli che offrono tapas e  paella, o cucina greca, ancora prima per tante proposte regionali italiane arrivate a Milano negli anni 60′ seguendo gli spostamenti per lavoro di migliaia di persone provenienti da quasi tutte le regioni italiane.

Un posto di rilievo è certamente quello della cucina Pugliese sbarcata a Milano negi anni 60′ sull’onda dei locali aperti da Peppino Strippoli.

Oggi la tradizione pugliese si rinnova con la Latteria della Darsena, un vero bistrot che si è rinnovato e sarà il punto di ritrovo per coloro che vanno alla ricerca della tradizione e delle cose fatte per bene, contraddistinte dai profumi tipici della Puglia più vera.

Il punto di  forza della Latteria della Darsena è certamente il Laboratorio. Uno spazio separato e protetto da una vetrata dove vengono elaborate piccole produzioni casearie di nicchia che recuperano il patrimonio culinario della Puglia, una terra di cultura semplice ed autentica.

Latteria della darsena
Nodini

Figura chiave di questo angolo della Latteria è Mario, il casaro storico del locale,  che produce quotidianamente tutti i prodotti in vendita come le mozzarelle di diversi formati, la stracciatella e la burrata, preparati secondo l’arte antica appresa sin da bambino grazie agli insegnamenti del padre.

La proposta culinaria, infine, porta in tavola i sapori genuini pugliesi, con prodotti capaci di comunicare qualità, tradizione e territorio. La cucina del Bistrot è un connubio fra sapori veri e abbinamenti interessanti della ristorazione contemporanea, grazie al tocco audace dello chef Gigi Rana, nato in Puglia ma cosmopolita d’azione.

Latteria della Darsena sarà tra i protagonisti del Congresso di Identità Golose in scena dal 3 al 5 marzo a Milano nello spazio denominato Dispensa. Un’area personalizzata metterà in risalto i formaggi che potranno essere degustati per tutta la durata del Congresso, sia al naturale sia rielaborati in deliziose proposte gastronomiche grazie alla collaborazione con lo chef Antonio Labriola.

Il progetto, su idea del patron Francesco Di Giacomo, prevede la creazione di una rete capillare di locali in cui l’attenzione sarà centrata sui formaggi freschi, di latte vaccino, di qualità, contraddistinti da una manualità unica, quella del casaro, e naturalmente tipica pugliese.

Cosa si mangia al Bistrot Latteria della Darsena

Latteria della Darsena
Burrata fresca

 

A parte la Burrata fresca propposta con scampo crudo e guacamole o con tartare di Podolica (razza bovina dal manto grigio uniforme allevata  in Puglia), molto stimolanti sono i Troccoli con fonduta di caciocavallo, funghi cardoncelli della Murgia e Lime.

Nei secondi piatti spicca la proposta dell’Asino a lenta cottura con erbe aromatiche e il Coniglio cotto in Pignata.

Naturalmente non può mancare il pesce con il Polpo ridotto al Primitivo e Alga Nori, Orata o Branzino in crosta di Zucchine.

Se avete spazio per il  dolce un Cannolo con mousse di ricotta e vaniglia, crema pasticcera e crema al pistacchio risolverà il problema.

Queste sono  alcune delle proposte che fanno del Bistrot una proposta nuova e poco convenzionale.

 

 

Latteria della Darsena in Via G. Codara, 1  è il primo bistrot ad aderire al progetto PugliaMi, la Puglia sposerà Milano.

Per prenotare ed acquistare i prodotti freschi di giornata alla fine della cena LEGGI QUÌ

Dove si trova

 

 

 

 

 

 

 

Mauro Marchionni
Meet the author / Mauro Marchionni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>