Valentino: Alessandra Facchinetti nuovo direttore creativo

Dopo l’addio alla moda, lo stilista procede alla riorganizzazione interna della struttura artistica, confermando la nomina della stilista, formatasi da Gucci
Come avevamo anticipato, sarà Alessandra Facchinetti, figlia di Roby dei Pooh e sorella di Dj Francesco, a dirigere il team creativo di Valentino. Lo stilista, che ha appena annunciato il proprio ritiro dalla moda attiva, ha affidato a un comunicato ufficiale la notizia della riorganizzazione della maison.

La 35enne designer bergamasca avrà la responsabilità di tutte le collezioni donna. “Valentino Fashion Group, in stretta collaborazione con Valentino stesso e Giancarlo Giammetti, presidente onorario della Valentino Spa” – prosegue il comunicato – confermano invece Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccoli, già da diversi anni responsabili degli accessori, nelle rispettive posizioni.

Ulteriori novità potrebbero presto essere comunicate, dal momento che VFG intende rafforzare a breve termine il team stilistico del settore uomo, con l’intento di valorizzarlo “in modo significativo”.

Riguardo alla sua nomina, Alessandra Facchinetti ha dichiarato: “Sono onorata di far parte di questo nuovo progetto. Il signor Valentino è sempre stato per me un punto di riferimento, un’icona per lo stile e l’eleganza. La mia ammirazione ed il mio rispetto per lui sono infiniti. Mi dedicherò a questa nuova avventura con grande passione ed entusiasmo, facendo tesoro di tutto quello che è stato fatto fino ad oggi, per essere pronta a presentare la mia prima collezione nel marzo del 2008.

L’amministratore delegato di Valentino Fashion Group, Stefano Sassi, dopo aver ricordato il genio creativo del fondatore, commenta così l’investitura della nuova direttrice creativa: “Alessandra Facchinetti è la stilista che può interpretare al meglio e dare continuità all’immagine che contraddistingue il marchio Valentino nel mondo. Siamo certi di poter contare sulla sua significativa esperienza e competenza acquisita in alcune tra le più importanti aziende di moda”.

Meet the author /

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>