Milano, 2° giorno. Le visioni di Miuccia e la festa di Fendi

In questa seconda giornata di moda meneghina i riflettori sono puntati sulla sfilata di Prada. Mentre è la Fendi ‘O che promette di essere una delle feste più cool  della settimana milanese

La seconda giornata di moda milanese in mattinata ha visto andare in passerella  Max Mara, Blugirl, Fendi ed Ermanno Scervino. Nel pomeriggio sarà invece la volta di D&G, la seconda linea di Dolce & Gabbana. Vedremo Genny che dopo tanti anni ritorna a calcare la passerella, mentre  Krizia, come di consueto, sfilerà nella sua sede di via Manin.

Riflettori puntati su Prada, che nell’headquarter di via Fogazzaro fa sfilare l’estate 2012. Vedremo con quali suggestioni Miuccia Prada, la signora della moda italiana, riuscirà ad anticipare il mood delle prossime stagioni e se continuerà a detenere lo scettro come la più visionaria tra i grandi nomi della moda tricolore.

Alle 19.00 sarà la volta di Albino, che sfilerà in via Clerici, e che – come abbiamo più volte sottolineato nelle cronache dei giorni scorsi -appartiene alla nuova generazione della creatività italiana.

Per quanto riguarda le feste, la scaletta della serata prevede quanto segue: dalle 20 alle 22 Anna Wintour, direttrice di Vogue America, e Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia, invitano i loro ospiti in via Sant’Andrea, 6, per l’inaugurazione della mostra Who is on Next, la manifestazione  che ogni anno decreta i nuovi talenti del fashion. Seguirà la festa di Fendi  che, dalle dieci in poi, si svolgerà nei Magazzini Porta Genova, in via Valenza, 2. Il condimento musicale sarà ottimo, visto che dietro la consolle ci sarà Andy Fletcher dei Depeche Mood, spalleggiato da Afrojack e Nervo Djs.

Scopri lo
SPECIALE MILANO MODA DONNA PE 2010

 

Meet the author /

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>