,

BIENNALE ARCHITETTURA DI VENEZIA E “AMBIENTI”

BIENNALE ARCHITETTURA DI VENEZIA E “AMBIENTI”

CEDIT – Ceramiche d’Italia presenta la mostra-installazione “Ambienti” alla Biennale Architettura di Venezia.

“Ambienti” per CEDIT

mame design BIENNALE ARCHITETTURA DI VENEZIA E AMBIENTI cedit
L’interior design di CEDIT – Ceramiche d’Italia

Nel circuito di appuntamenti del Design Festival DESIGN.VE. si inserisce “Ambienti”, la nuova mostra-installazione presentata da CEDIT – Ceramiche d’Italia. E quale contesto migliore della Biennale Architettura di Venezia 2018, nella cornice di Campo Santo Stefano?

Ma, naturalmente, una domanda sorge spontanea: cos’hanno a che fare le ceramiche con l’architettura? Nel rispondere, bisogna innanzitutto specificare che non stiamo parlando di comuni ceramiche. “Ambienti” infatti reinterpreta il senso dell’abitare attraverso grandi lastre firmate da Formafantasma, Giorgio Griffa, Franco Guerzoni, Zaven e Zanellato/Bortotto. Queste cinque collezioni sono state disegnate appositamente per CEDIT. Esse rendono infatti protagonista l’elemento ceramico negli ambienti interni In questo modo, ridefiniscono il concetto di interior design. E tutto ciò crea di conseguenza un impatto di espressività poetica molto forte.

Florim è l’organizzatore di “Ambienti”. Dal 23 maggio al 23 giugno sarà quindi possibile visitare la mostra. Essa sarà aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 presso Campo Santo Stefano, San Marco 2828/A, Venezia.

Cosa sapere sulla Biennale Architettura di Venezia 2018

Da sabato 26 maggio a domenica 25 novembre 2018 verrà dunque aperta la 16° Mostra Internazionale di Architettura, con il titolo FREESPACE. Sono previsti ben 71 partecipanti, ai quali verranno affiancati quelli selezionati in due sezioni speciali. Si tratta rispettivamente delle sezioni Close Encounter, meetings with remarkable projects The Practice of Teaching.

Quest’anno, in più, la Biennale Architettura di Venezia ha due progetti speciali. Il primo è il Progetto Speciale Forte Marghera, a cura di Yvonne Farrell e Shelley McNamara. Ci sarà quindi un’installazione degli architetti Sami Rintala e Dagur Eggertsson.

Il secondo, invece, è il Progetto Speciale al Padiglione delle Arti Applicate presso le Sale d’Armi dell’Arsenale. Ci si interrogherà di conseguenza sul futuro del social housing con la presentazione di un frammento del complesso di case popolari Robin Hood Gardens.

La Biennale Architettura di Venezia sarà inoltre accompagnata durante tutto il periodo d’apertura da Meetings on Architecture, una serie di incontri in cui si discuterà delle possibili interpretazioni del Manifesto FREESPACE.

Non perdetevi dunque questo straordinario evento: Venezia vi aspetta!

 

 

Denise Lo Coco
Meet the author / Denise Lo Coco

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>