,

VERMEER: LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA

VERMEER: LA RAGAZZA CON L’ORECCHINO DI PERLA

DAL 26 FEBBRAIO ALL’11 MARZO 2018 L’OPERA PIU’ FAMOSA DI JAN VERMEER SARA’ VISIBILE IN MODO ECCEZIONALE

L’eccezionalità di questo evento è tutto da scoprire, La ragazza con l’orecchino di perla, opera di Jan Vermeer (1632-1675), sarà mostrata in una “veste nuova”.

Conservata alla Mauritshuis dell’Aia, La Ragazza col turbante, è un’opera di eccezionale richiamo all’arte del ‘600, della quale rispecchia i canoni formali e stilistici. Il dipinto è uno dei pochi lasciti di Vermeer, ad oggi di lui si sa ancora molto poco, eppure quest’opera, non si sa come, cattura lo spettatore come pochi.

Il progetto “espositivo” prende il nome di The Girl in the Spotlight e sarà un esame scientifico estremamente dettagliato con la partecipazione del pubblico. Gli ultimi test sul dipinto risalgono al ’94, da allora la tecnologia è nettamente avanzata, dunque si cerca qualche dettaglio o notizia in più.

Una teca in vetro collocata nella Golden Room del museo permetterà ai ricercatori e agli studiosi di lavorare indisturbati, mentre curiosi e appassionati si sentiranno parte dei lavori.

L’aggiunta del monitoraggio e delle apparecchiature multimediali permetteranno di aggiornare costantemente sugli sviluppi dei ricercatori.

Sarà sensazionale potersi sentire parte del progetto, sono queste le iniziative che permettono di avvicinare il pubblico all’arte anche se questa “Ragazza” vanta già la sua fama.

Il successo di questo dipinto si è largamente espanso perché intorno ad esso sembra essersi creato un fenomeno, diffusosi successivamente a macchia d’olio. Basti pensare al romanzo di Marta MorazzoniLa ragazza col turbante” del 1986, tradotto in ben nove lingue. Nel 1999 esce un secondo romanzo, scritto da Tracy Chevalier da cui sarà tratto nel 2003 il film omonimo intitolato “La ragazza col l’orecchino di perla“.

Film diretto dal regista Peter Webber e interpretato dalla bellissima Scarlett Johansson nel ruolo della Ragazza e Colin Firth nei panni di Vermeer. Candidato a tre Premi Oscar.

Mauritshuis dell’Aia: come arrivare

 

 

Alessandra Mazziotta
Meet the author / Alessandra Mazziotta

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>