,

SACROSANCTUM: LA SECONDA EDIZIONE A PALERMO

SACROSANCTUM: LA SECONDA EDIZIONE A PALERMO

DAL 5 GENNAIO AL 9 FEBBRAIO 2018 SI APRE LA SECONDA EDIZIONE DI SACROSANCTUM A PALERMO

Sarà l’Oratorio San Mercurio di Palermo ad accogliere Sacrosanctum con l’artista Paolo Canevari (1963), artista romano che vive a New York.

Una manifestazione che vede protagonista un artista che unisce abilmente la contemporaneità visiva con la globalità riflessiva odierna e non. La riflessione è il centro immaginativo che porta le opere di Canevari ad un livello ben superiore anche grazie al forte impatto che creano.

Storia e futuro, due realtà umane che appartengono all’uomo quasi forzatamente, una condizione che l’artista riesce a tramutare in quotidiano.

Evento curato da Adalberto Abbate e Maria Luisa Montaperto con il sostegno dell’Associazione Amici dei Musei Siciliani.

Canevari nasce come scultore con l’idea di trasformare la mera creazione in un atto concreto con la gomma delle camere d’aria e dei pneumatici. E’ dagli Anni ’90 che adotta questo medium e continua con le sue sperimentazioni e il suo successo internazionale. Espone a Los Angeles, Parigi, Kiev, Vienna, Francoforte, Dublino, Ginevra, Taiwan e Liegi. Bologna, Roma, Milano, Prato, Napoli, Spoleto e Venezia.

Mostre e collezioni

Numerosissime sono le sue personali in giro per il mondo a Roma (Galleria Stefania Miscetti), Bangkok (Center for Academic Resources, Chulalongkorn University). Parigi (Galerie Cent8), Siena (Palazzo delle Papesse – Centro Arte Contemporanea) e Milano (Galleria Christian Stein). P.S.1 di NY (Welcome to OZ, 2004); al MART di Trento e Rovereto (Rubber Car, 2006); alla Biennale del Whitney Museum of American Art (Peace Tower, 2006). MACRO di Roma (Paolo Canevari – Nothing from Nothing, 2007); al MoMA di NY (Raw – War, 2008). Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato (Paolo Canevari – Nobody Knows, a cura di Germano Celant, 2010). Alla GNAM – Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma (Odi et Amo, 2010). Alla 52ª Biennale Internazionale di Venezia (2007), con il video Bouncing Skull, opera che entrerà nel 2008 a far parte della collezione permanente del MoMA di NY.

Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private come il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, il MoMA di NY. La Fondazione Louis Vuitton pour la création di Parigi, il Cisneros Fontanals Art Foundation di Miami. Il Macro di Roma; il MART di Trento e Rovereto; la Johannesburg Art Gallery di Johannesburg; l’Istituto Nazionale per la Grafica Calcografia Nazionale di Roma. La GNAM di Roma; il Perna Foundation di Capri; l’Olnick Spanu Art Program Garrison di NY.

«Il sacro: l’immagine è un limite.
L’immaginario non lo è».
Paolo Canevari

Sacrosanctum – Oratorio San Mercurio, Palermo: come arrivare

 

 

Alessandra Mazziotta
Meet the author / Alessandra Mazziotta

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>