LUXUS. LO STUPORE DELLA BELLEZZA – LA MOSTRA

LUXUS. LO STUPORE DELLA BELLEZZA – LA MOSTRA

Luxus – Lo stupore della Bellezza è una mostra, ma anche un percorso di educazione estetica per comprendere la storia e l’idea di lusso nell’occidente.

LUXUS – Lo Stupore della Bellezza è una mostra promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, da Palazzo Reale e dalla Fondazione Stefano Zecchi.

Inoltre hanno collaborato attivamente Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, i Musei Civici di Milano, il Museo Poldi Pezzoli e la Fondazione Gualtiero Marchesi. Infine i costumi sono stati presi in prestito su concessione della Fondazione Teatro alla Scala.

È curata da Stefano Zecchi.

La mostra

La prima stanza

Nella stanza di ingresso c’è il primo libro aperto con una penna stilografica, che è anche il filo conduttore che si ripeterà in tutto il percorso. Lo spettatore viene affascinato dai riflessi di luce dell’antica vetreria di Venini.

Procedendo inizia l’educazione estetica degli ospiti alla Reggia per conoscere la complessità di un’idea che ha accompagnato lo sviluppo del lusso.

Stanza del Palazzo

La seconda è la Stanza del Palazzo, è dedicata alle forme originarie con cui veniva pensato, percepito e rappresentato e cioè il potere. Infatti qui è la bellezza straordinaria a sottolineare con immediatezza chi amministra il potere terreno, quello che vive nelle corti regali, e chi rappresenta il potere religioso.

Stanza del Tesoro

La terza è invece chiamata Stanza del Tesoro e racconta lo stupore di fronte a oggetti preziosi e bellissimi. Allora ecco in scena i gioielli dell’alto artigianato in un dialogo con gli orologi d’oro e la porcellana della collezione inestimabile del Poldi Pezzoli.

mam-e mostra LUXUS. LO STUPORE DELLA BELLEZZA - LA MOSTRA porcellane
Il museo Poldi Pezzoli ha offerto per la mostra LUXUX alcune porcellane della sua collezione
La stanza dello Spazio-Tempo

Nella quarta zona troviamo la Stanza dello Spazio-Tempo in cui viene raccontato l’arrivo dell’era moderna, in cui la scienza cambia il modo di conoscere il tempo e lo spazio. Anche il lusso cambia e comincia a comprende anche il sentimento, l’emozione con cui si guarda.

Mentre la quinta stanza è trasformata in un Cinema e grazie alle immagini evocative prova a raccontare al visitatore il percorso della mostra.

La stanza della luce

La sesta stanza con i suoi riflessi e bagliori spezza l’oscurità, e il lusso diventa quell’incantesimo che oltrepassa la notte. Attraverso una fantasmagoria di immagini luminose, i bagliori dei tessuti preziosi sono i protagonisti della Stanza della Luce.

La stanza della Vanità

Nella settima sala, la Stanza della Vanità, viene allestita la scenografia che venne fatta per la rappresentazione al Teatro alla Scala della Manon Lescaut per la regia di Liliana Cavani.

La stanza del Giardino segreto

Anche dalla natura si può apprendere cosa sia il vero lusso e nell’ottava Stanza del Giardino segreto il visitatore è accolto da suggestioni che lo fanno riflettere su un mondo naturale da ammirare.

mam-e mostra LUXUS. LO STUPORE DELLA BELLEZZA - LA MOSTRA giardini
Lusso e natura convivono a LUXUS

Ma quello che si vede è un mondo che chiede anche di essere protetto, perché la storia civile dell’uomo può svolgersi solo in stretta e intelligente alleanza con la Natura.

La stanza della Maschera

Nella Stanza della Maschera si riflette sull’antico pensiero che da un lato condanna il lusso con considerazioni morali, dall’altro è proprio il lusso ad appagare un eterno sogno di ricchezza e bellezza.

Stanza della Giostra

Nella Stanza della Giostra tutto cambia e ritorna identico, il vecchio e il nuovo si rincorrono. E proprio una giostra che gira è al centro della sala, dove il lusso viene raccontato dalla moda. Insomma viene raccontata la storia del costume.

Il lusso

Nella parola lusso c’è la radice latina sia del termine lux, luce, che di luxuria, sensualità. Nell’ultima sala il lusso è rappresentato sia come luce, che illumina la conoscenza di quello che riguarda il bello, il gusto, lo stile, ma anche come luxuria, cioè l’eccesso, la sensualità che accompagna il piacere della vita.

Informazioni

Dove: Appartamento dei Principi di Palazzo Reale a Milano

Quando: dal 12 luglio al 30 settembre 2018

Orari: lunedì 14.30-19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30; mentre giovedì e sabato 9.30-22.30.

Biglietti: intero 10 euro; ridotto 8 euro; ridotto speciale 6 euro.

Chiara Carnaccini
Meet the author / Chiara Carnaccini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>