,

MICHELANGELO: CON AURELIO AMENDOLA DIVENTA DIGITALE

MICHELANGELO: CON AURELIO AMENDOLA DIVENTA DIGITALE

DAL 10 GENNAIO AL 10 FEBBRAIO 2018 AURELIO AMENDOLA PRESENTA MICHELANGELO AFFRESCHI DIGITALI E DINTORNI

La Galleria Von Hessenbeck di Firenze presenta la mostra di Aurelio Amendola: Michelangelo affreschi digitali e dintorni.

Dopo l’ufficiale presentazione nei luoghi dell’Accademia delle Arti e del Disegno, la mostra arriverà nella Galleria von Hessenbeck nel centro artistico della città.

Evento prodotto da Giannoni&Santoni curato da Alberto Bartalini, si propone una unicità artistica con rimandi rinascimentali e contemporanei.

Affreschi Digitali e Dintorni è nata dall’unione tra Alberto Bartalini, direttore artistico G&S e Aurelio Amendola, fotografo, e le opere di Michelangelo. La forma è estremamente innovativa perché riproduce le foto su superfici materiche, trattate poi manualmente e realizzate con la tecnica dell’affresco digitale.

Amendola è un fotografo con una lunga carriera, principalmente incentrata all’arte contemporanea e ai suoi protagonisti. De Chirico, Lichtenstein, Pomodoro, Schifano, Warhol, per citarne alcuni; Marino Marini, Burri, Manzù, Fabbri, Ceroli, Kounellis.

E’ tra i più noti fotografi di arte rinascimentale, infatti con le sue fotografie ha documentato le opere di Jacopo Della Quercia, Michelangelo e Donatello.

Poetica, matericità, rinascimentalismo, arte sperimentativa, tutto produce un forte impatto visivo e conseguenzialmente emotivo.

 

Nei 200 mq della Galleria saranno presentate diverse opere, la fusione tra il luogo e l’anima artistica fanno sì che la via dell’argento diventi il luogo espositivo perfetto.

In un luogo misterioso voluto a immagine e somiglianza dello stesso gallerista Ian Von Hessenbeck, verranno esposte 12 opere. Realizzate da G&S su supporti di cemento, oro, ossido di ferro, fibre e trasparenze, esaltandone al massimo le caratteristiche.

A completare il discorso artistico su Michelangelo, saranno esposte a dimensioni reali la Pietà in polistirolo e l’opera di Gualtiero Vanelli (la Pietà). Vanelli è titolare della Robot City Italian Art Factory, azienda leader per la lavorazione del marmo che unisce tradizione e innovazione.

Galleria von Hessenbeck, Firenze: come arrivare

Alessandra Mazziotta
Meet the author / Alessandra Mazziotta

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>