,

LEONARDO E IL MATEMATICO MISTERIOSO

LEONARDO E IL MATEMATICO MISTERIOSO

Come la matematica di Luca Pacioli ispirò Leonardo e Piero della Francesca

Poco conosciuto ai più, Luca Pacioli è stato tuttavia un personaggio fondamentale nel panorama del Rinascimento. Matematico e filosofo della bellezza come dell’armonia, fu vicino ai più grandi artisti del suo tempo, rivelandosi una preziosa risorsa quale fonte d’ispirazione. Tra i maestri con cui entrò in contatto – da Albrecht Dürer a Raffaello, da Bramante a Leon Battista Alberti – ci fu il genio di Leonardo da Vinci (un’ultima cena tra Andy Wharol e Leonardo da Vinci, clicca qui per saperne di più) che realizzò le illustrazione per il De Divina Proportione, lo scritto più famoso di Pacioli.

La mostra Luca Pacioli. Tra Piero della Francesca e Leonardo, curata da Stefano Zuffi e che aprirà al Museo di Sansepolcro il 10 giugno – in occasione del cinquecentenario della sua morte di Pacioli – vuole porre l’attenzione dello spettatore su questo intreccio di rapporti.

All’interno dell’esposizione oltre ai tre testi simbolo della produzione di Luca Pacioli (De Divina Proportione, Summa de Arithmetica e il De ludo schaccorum, detto Schifanoia), si potranno trovare capolavori come lo Studio per la testa di Leda di Leonardo (la rivoluzione di Leonardo 2.0, scopri di cosa si tratta cliccando qui), in prestito dalle Raccolte Civiche d’Arte del Castello Sforzesco, due incisioni di Dürer e il San Giuliano di Piero della Francesca, dal Museo di Sansepolcro.

Accompagnano questi must della storia dell’arte pezzi meno conosciuti ma di certo di non minore importanza: proveniente dal Museo Poldi Pezzoli di Milano è la Madonna con il bambino del Giampietrino, mentre dal convento di San Domenico a Bologna le tarsie lignee di frà Domenico Zambelli.

Arricchiscono il percorso espositivo opere di eccezionale valore a firma di grandi maestri come Ercole de’ Roberti (Ritratto d’uomo) e Jacopo Pontormo (Martirio di San Quintino, anch’esso facente parte del Museo di Sansepolcro.

La mostra Luca Pacioli. Tra Piero della Francesca e Leonardo si inserisce inoltre in un piano di incontri e seminari (programmati nelle giornate dal 14 al 17 giugno), oltre che visite guidate e percorsi tra il Museo Civico di Sansepolcro e la Casa di Piero della Francesca.

Piccola curiosità: Luca Pacioli fu un grande appassionato del gioco degli scacchi e a questa sua passione è dedicata una parte degli eventi collaterali all’esposizione che comporterà una serie di gare e competizioni scacchistiche.

A corredo della mostra un catalogo edito da Marsilio con interventi di Stefano Zuffi e Simone Ferrari.

 

LUCA PACIOLI. TRA PIERO DELLA FRANCESCA E LEONARDO

Dal 10 giugno al 24 settembre 2017

ORARI

dalle 10 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 19

BIGLIETTI

Il biglietto di ingresso include la visita al museo e alla mostra

€ 10,00 Intero

€ 8,50 Ridotto

 

 

 

 

 

Valerio Passera
Meet the author / Valerio Passera

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>