, ,

LE AMBRE DELLA PRINCIPESSA

LE AMBRE DELLA PRINCIPESSA

“ Le ambre della principessa. Storie e archeologia dall’antica terra di Puglia”

Ambre magiche, eleganti gioielli e ornamenti, un affresco con l’intreccio misterioso di una danza, un vaso attico con una fanciulla artigiana nella sua bottega ceramica e uno apulo con due amanti abbracciati: questi sono solo alcuni degli straordinari esemplari presenti nella mostra “Le ambre della principessa.

Questo è il titolo del quarto appuntamento della rassegna Il Tempo dell’Antico che le Gallerie d’Italia di Vicenza dedicano alla valorizzazione della collezione Intesa Sanpaolo di ceramiche attiche e magnogreche.

La collezione è composta da oltre 500 vasi rinvenuti nelle antiche sepolture di Ruvo di Puglia, realizzati dal VI al III secolo a.C. nelle officine dell’Apulia e della Lucania o importati da Atene per essere collocati nelle tombe come beni di prestigio o oggetti funzionali al rituale funerario.

Attingendo dal ricco patrimonio di immagini dipinte sui vasi, si costruiscono percorsi che illustrano vari aspetti della società, della cultura e dell’arte in Grecia e nella Magna Grecia tra V e IV secolo a.C.. I diversi e sempre nuovi allestimenti sono ospitati nelle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, nel cui deposito è conservata l’intera collezione

L’attuale progetto espositivo è stato pensato per accompagnare i visitatori alla scoperta dei tesori archeologici dell’antica Puglia. L’interesse per i manufatti della civiltà greca e romana tra la nobiltà europea esplose nel 1800. La passione per l’antico si tradusse concretamente in una frenetica ricerca di manufatti che permise di riportare alla luce lo splendore di Pompei, di Paestum e delle sepolture colme di vasi figurati, ori, gioielli, armature e pitture.

Oltre alle opere esposte appartenenti alle raccolte d’arte del Gruppo bancario, al Pontificio Seminario Regionale Pugliese di Molfetta e al Museo Archeologico Nazionale di Napoli (partner dell’iniziativa), a Palazzo Leoni Montanari potrete trovare delle videoproiezioni animate che raccontano la Ruvo archeologica, uno dei principali scavi ottocenteschi, e l’appassionante storia di Carolina Bonaparte Murat, regina di Napoli e grande collezionista di vasi.


Dove:
Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari, Contra’ Santa Corona 25, Vicenza

Periodo: 4 febbraio 2017 – 7 gennaio 2018

Mauro Marchionni
Meet the author / Mauro Marchionni

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>