,

ESPOSIZIONE INGEGNOLI, VIAGGIO NEI DIPINTI DELL’800

ESPOSIZIONE INGEGNOLI, VIAGGIO NEI DIPINTI DELL’800

L’esposizione Ingegnoli: il viaggio nei dipinti dell’800 italiano come manifestazione della passione e dell’amore per l’arte

13 ottobre- 3 dicembre 2017, queste le date dell’esposizione Ingegnoli presso la Galleria Bottegantica di Milano in Via Manzoni 45  per ripercorre le tappe della nascita e dello sviluppo della collezione milanese di Paolo Ingegnoli.

L’esposizione è curata da Enzo Savoia, Stefano Bosi e Valerio Rossi in collaborazione con gli eredi Igegnoli e proporrà quindici tra i più importanti dipinti della raccolta conservati in collezioni pubbliche e private.

Paolo Ingegnoli, imprenditore milanese è insieme ai fratelli Francesco e Vittorio, il fondatore della società “Fratelli Ingegnoli”.
Amante del bello, ha collezionato una raccolta di dipinti tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Una collezione privata divenuta patrimonio collettivo per mostrare l’evoluzione della pittura italiana abbracciando diversi stili di scuole e artisti.

L’Esposizione 2017

L’esposizione celebra i duecento anni della fondazione dell’azienda di famiglia.

Questi gli autori dei dipinti presentati: per gli italiani di Parigi Giovanni Boldini con il suo capolavoro “Il porto di Venezia”. Il divisionismo è rappresentato da Angelo Morbelli con “la sedia vuota” e Carlo Fornara con “lavoro nei campi”. Per la sezione dei Macchiaioli toscani sono presenti le opere di Telemaco Signorini e Giovanni Fattori con “la raccolta delle foglie”.

In più si annoverano le opere di Lorenzo Delleani, Giacomo Favretto, Domenico e Gerolamo Induno, Vincenzo Irolli, Luigi Nono.

La raccolta di Paolo Ingegnoli è dunque la storia di una passione per l’arte, in cui una collezione privata diventa espressione del collezionista. Una raccolta realizzata in diversi momenti della sua vita, in cui ogni dipinto ha generato in lui diverse sensazioni e ha evocato diversi sentimenti.
Le opere ricarcate con passione sono messe oggi a disposizione del pubblico di appassionati documentando la storia di ogni singolo dipinto, il rapporto intercorso tra lui e gli artisti di quel tempo e l’allestimento originario della quadreria.
Amante della storia della pittura e dell’arte nel suo complesso ha voluto guardare a dipinti diversificati, legato al passato ma allo stesso tempo desideroso di conoscere le nuove tendenze del suo tempo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

DOVE VEDERE LA MOSTRA

Maria Di Blasi
Meet the author / Maria Di Blasi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>