,

ESCHER: OLTRE IL POSSIBILE A PISA

ESCHER: OLTRE IL POSSIBILE A PISA

DAL 13 OTTOBRE 2017 AL 28 GENNAIO 2018 APRE LA MOSTRA DI ESCHER A PISA.

Il Palazzo Blu di Pisa accoglie la mostra di uno degli artisti più enigmatici di tutti i tempi, Maurits Cornelis Escher (17 giugno 1898 – 27 marzo 1972).

Realizzata da MondoMostre e Fondazione Palazzo Blu. Con il contributo della Fondazione Pisa e del Gemeentemuseum Den Haag, Arthemisia e M.C. Escher Foundation. A cura del professor Stefano Zuffi, storico dell’arte e grande conoscitore di Escher.

La cornice singolare di Palazzo Blu sul lungo Arno nel centro di Pisa accoglierà la mostra del grande artista olandese, un artista matematico che rompeva i tradizionali schemi.

Dialogo artistico e scientifico: «Mi sento spesso più vicino ai matematici che ai miei colleghi artisti». Questo era il pensiero dell’artista conosciuto internazionalmente per i suoi spaccati prospettici indefiniti.

Opere ipnotiche, rebus mentali, messi in mostra con sofisticata cura grazie anche all’intervento dell’architetto Cesare Mari, tutto accompagnato da tecnologia e multimedialità.

Un mondo fantastico senza congetture, mai lineare ma sempre incredibilmente spaziale, come catapultarsi in mille dimensioni diverse dove il vuoto è incredibilmente pieno.

La mostra è un’occasione per conoscere questo strabiliante artista, ma anche ripercorrere i suoi viaggi ponendo l’attenzione ai suoi soggiorni in Italia, dai quali trasse profonda ispirazione.

Luogo prediletto di Escher in Italia era la Toscana, questa mostra dunque vuole conferirgli un merito in più senza dimenticare che Pisa possiede una Università che da secoli è punto di riferimento per studi matematici e scientifici.

Più di 100 opere saranno esposte, affiancate da altre provenienti da Pisa stessa: frammenti marmorei in stile cosmatesco, tarsie lignee di solidi geometrici e le incisioni di G.B. Piranesi con architetture altrettanto fantastiche.

Nove saranno le sezioni presentate: Volti, Animali, Oggetti e riflessi, Geometrie e ritmi, Paesaggi, L’artista, Architetture fantastiche, Nature, Autoritratti.

Palazzo Blu Pisa: come arrivare

Alessandra Mazziotta
Meet the author / Alessandra Mazziotta

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>