,

COLLEZIONE LUIGI E PEPPINO AGRATI A MILANO

COLLEZIONE LUIGI E PEPPINO AGRATI A MILANO

La collezione Luigi e Peppino Agrati ed intesa San Paolo da oggi in mostra alle Gallerie d’Italia

La collezione Luigi e Peppino Agrati fu creata a partire dal 1968. Poiché due industriali eredi ed esponenti della borghesia illuminata lombarda iniziarono a collezionare opere d’arte. Dopo la morte di Peppino il testimone è stato raccolto dal fratello Luigi. Il quale insieme alla moglie ha deciso di donare questo tesoro a Intesa Sanpaolo nel 2004. Con lo scopo di fare conosce la collezione alla collettività e valorizzarla a pieno delle potenzialità espositive in una sede adeguata.

La collezione raccoglie 500 opere uniche. Tra cui lavori inediti di artisti internazionali quali Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat, Robert Rauschenberg e Christo. E accanto ad essi una folta schiera di artisti italiani. Fra i più prestigiosi ricordiamo Lucio Fontana, Piero Manzoni, Mario Schifano, Alberto Burri e infine Fausto Melotti. Con molti di questi grandi artisti gli Agrati hanno avuto un rapporto di dialogo e di amicizia personalmente. Sarà soprattutto il rapporto di amicizia e dialogo artistico con Fausto Melotti che permetterà l’accrescersi della collezione.

La scelta delle opere rivela la sensibilità e l’intelligenza dei fratelli Agrati nel comprendere i lavori più sottilmente evocativi ancora prima che la storia li abbia resi dei lavori iconici degli artisti.

Ma non sarà solo l’arguzia e il veder oltre dei due collezionisti che rende grande e vibrante la collezione. Anche la stessa città di Milano, viva e vibrante lei stessa, lo farà. Sono immersi nella vita artistica di Milano. Una città ancora capace di dare tanto a livello artistico. E loro vivranno di persona molte di esperienze culturali proposte dalla città nel corso dei decenni.

 

COLLEZIONE LUIGI E PEPPINO AGRATI A MILANO
Plant di Merz. opera scelta della collezione Luigi e Peppino Agrati

Dall’Informale alla Pop Art, dall’Arte Povera alla Conceptual Art. Per arrivare al Neo-espressionismo e alla Transavanguardia, fino agli sviluppi degli anni Ottanta. Infatti la collezione attraversa, intreccia e promuove i movimenti che hanno segnato il percorso dell’arte contemporanea. Non solo italiana ma internazionale dalla seconda metà del Novecento.

Il primo che tracciò la storia di questa importantissima collezione fu Germano Celant nel 2002. Scrisse una monografia sulla collezione. Mentre Francesco Tedeschi  nel 2012 compilò un catalogo generale delle opere della collezione. Ma è questa grande esposizione di Intesa San Paolo che permette per la prima volta di far conoscere al pubblico di appassionati queste grandi opere.

mam-e arte COLLEZIONE LUIGI E PEPPINO AGRATI A MILANO white
Superficie bianca. Dittico. Enrico Castellani

Il patrimonio artistico di Intesa Sanpaolo si arricchisce. Infatti La collezione Luigi e Peppino Agrati è una delle più importanti raccolte di arte contemporanea in Italia.

Arte come rivelazione. Opere dalla collezione Luigi e Peppino Agrati alle Gallerie d’Italia

Una selezione di opere della raccolta di Luigi e Peppino Agrati presentate per intesa San Paolo. Grazie alla disponibilità di Mariuccia Agrati, moglie del Cav. Luigi Agrati, sarà esposta alle Gallerie d’Italia – Piazza Scala a Milano. Nella mostra Arte come rivelazione. Opere dalla collezione Luigi e Peppino Agrati. E sarà visitabile da mercoledì 16 maggio a domenica 19 agosto. Con una selezione di 73 opere.

Vista il grande potenziale delle opere scelte la mostra offre delle attività collaterali. Quali attività per gli adulti e bambini. Come per esempio la visita guidata intitolata: Warhol, Basquiat e gli altri: storia di una collezione. Con prenotazione obbligatoria ogni domenica.

Il progetto espositivo è curato da Luca Massimo Barbero. Con il coordinamento generale di Gianfranco Brunelli.

La mostra è visitabile da martedì a domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.30; mentre il giovedì dalle ore 9.30 alle ore 22.30.

Vista l’occasione la mostra sarà visitabile gratuitamente.

Informazioni

Dal 16 Maggio 2018 al 19 Agosto 2018 a Milano

LUOGO: Gallerie d’Italia – Piazza Scala a Milano

CURATORI: Luca Massimo Barbero Gianfranco Brunelli

TELEFONO PER INFORMAZIONI: 800.167619

SITO UFFICIALE: http://www.gallerieditalia.com/it/

Chiara Carnaccini
Meet the author / Chiara Carnaccini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>